Giovedì 18 Ottobre 2018

FAMIGLIA: Plantaginacee.

NOMI VOLGARI: Lingua di cane - Cinquenervi - Piantaggine maggiore - Lingua d'oca.

DESCRIZIONE: Pianta erbacea perenne muore ogni inverno e germoglia nuovamente verso la primavera. I gambi portano i fiori ermafroditi riuniti in spighe cilindriche, e ognuno dei fiori diventerà una capsula ovale-oblunga contenente da 10 a 20 semi. I fiori sono lunghi e stetti, in spighe cilindriche, di colore verde, lunghe fino a 20 cm. Quando i semi giungono a maturazione, la capsula si apre in due e i semi cadono a terra. Fiorisce da marzo-settembre.

DISTRIBUZIONE E HABITAT: In Italia è molto comune e considerata infestante in tutto il territorio. Vegeta nei prati e negli incolti, negli orti ai bordi delle strade, su terreni umidi e ricchi di nitrati, fino a 1500 mt. slm. La specie è presente in tutta Europa centrale e settentrionale e in Asia[18], mentre in altre parti del mondo (America) si è facilmente naturalizzata. Cresce nei prati, negli orti e ai lati dei sentieri; è considerata pianta infestante. È una pianta che resiste molto bene nelle aree disturbate dall'uomo; le foglie venate resistono al calpestio come pure lo scapo che regge l'infiorescenza.

CURIOSITA' : La medicina popolare consiglia l'uso delle foglie in infuso contro le diarree, per stimolare la diuresi, lenire il mal di gola e le infiammazioni del cavo orale. Per uso cosmetico viene utilizzata in maschere e creme per normalizzare le pelli secche e disidratate. In cucina si utilizzano le foglie fresche primaverili aggiungete ad altre erbe per insalate e contorni con effetto rinfrescante per l'organismo. La piantaggine può essere utilizzata ad esempio come coadiuvante nelle diete dimagranti. Il succo delle foglie viene usato contro la puntura degli insetti.

PROPRIETA': Emostatica, refrigerante, astringente, depurativa, vermifuga, lenitiva, diuretica, lassativa, emoliente.

- USO ORNITOLOGICO -

SOMMINISTRAZIONE: Raccogliere gli steli della pianta quando i semi sono quasi maturi, di un colore bruno violaceo. Favoriscono la muta.

SEME PREFERITO DA: Preferito da tutti i fringillidi esotici ed indigeni, molto gradita da canarini e verzellini.