Giovedì 18 Ottobre 2018

Famiglia: Compositae

Altri nomi: Cardo asinino,Stoppione maggiore, Spione maggiore, Cardoncello maggiore.
 
Forma biologica: H. bienn. Emicriptofite bienni. Piante a ciclo biennale con gemme poste a livello del terreno.

Descrizione: pianta erbacea biennale con fusto eretto, ramoso completamente coperto di aculei di 3 mm. ca. con ali spinose, può raggiungere anche i 2 metri di altezza. Foglie rade, decorrenti lungo il fusto, di un colore verde sopra, biancastre e tomentose sotto, profondamente incise, più o meno triangolari-lanceolate, a lobi ineguali, terminanti con una spina giallastra . Infiorescenze a capolino, racchiuso da un involucro ovoide lungo 3-5 cm.con brattee terminanti con spina a punta triangolare e corolla rosso porpora. Fiori ermafroditi, impollinazione tramite farfalle ed api. I frutti sono acheni di 3-4 mm., con pappo bianco setoloso di 2-3 cm.



Fioritura: giugno- ottobre

Distribuzione in Italia: presente in tutte le regioni ed isole.

Habitat: cresce nei luoghi incolti, ai margini dei fossati e dei canali e nelle praterie, dalla pianura alla montagna sino 1700 metri.

Note di sistematica: Tra le sottospecie più comuni segnaliamo: Cirsium subsp. vulgare =( C. lanceolatum (L.) Scop.) con foglie a pagina inferiore poco ragnatelosa più o meno glabra e frutto di ca. 4mm.Cirsium subsp. sylvaticum (Tausch) Dostal con foglie a pagina inferiore bianco-ragnatelosa, tomentosa, frutto lungo 3mm. ca. Cirsium crinitum (Boiss) è citato distinto dal Cirsium vulgare (Savi) Ten. per capolini più grossi e con involucro a brattee inferiori assai patenti.

Etimologia: Dal greco “kirsos” = varice, un tempo si pensava cha la radice fosse efficace nella cura di questa affezione.
 

Modalità d'Uso in Ornitologia: Somministrare i capolini della pianta, ad inizio maturazione del seme, oppure raccogliere i semi una volta seccata la pianta per poi somministrarli nella stagione invernale.

Proprietà: La pianta è una buona mellifera.

Tipo corologico: Paleotemperata. Eurasiatiche in senso lato, che ricompaiono anche nel Nord Africa.( Specie divenuta cosmopolita)